Cosa significa redirettivo? - 14/01/2015

Cosa significa redirettivo?

Pubblicato il 14/01/2015

L'attributo "redirettivo" associato a un dispositivo di ritenuta stradale, sia esso un attenuatore d'urto o un terminale di barriera, sta ad indicare la capacità del suddetto dispositivo di ridirezionare il veicolo impattante sulla carreggiata, in modo da impedire:

  • la fuoriuscita dalla carreggiata, la quale può eventualmente comportare la caduta del veicolo in una scarpata o l'impatto contro una parete;
  • la creazione di eventuali ostacoli sulla carreggiata adiacente, pericolosi per gli altri veicoli. 

 

La "redirettività" di un dispositivo di ritenuta stradale è misurata attraverso dei Crash test per mezzo di un veicolo che impatta la fiancata del dispositivo in entrambi i sensi di marcia. Se il dispositivo risponde adeguatamente, l'urto viene assorbito senza comportare alcun danno per i passeggeri e il veicolo viene ridirezionato sulla strada senza difficoltà.  

Alcuni dispositivi di ritenuta stradale - nello specifico: gli attenuatori d'urto - sono disponibili sia redirettivi che non redirettivi.

Un dispositivo redirettivo  assorbe l'impatto laterale del veicolo e impedisce allo stesso di fuoriuscire dalla carreggiata per mezzo di un ridirezionamento.

Per tale ragione, esso va installato a protezione di ostacoli fissi in prossimità di diramazioni, ingressi e uscite stradali e autostradali.  Inoltre, esso risulta necessario per la protezione di ostacoli in prossimità di  cantieri stradali e nei tunnel.

A differenza di un dispositivo redirettivo, un dipositivo non redirettivo ha un comportamento ignoto in caso di impatto laterale del veicolo, pertanto, non è garantita l'incolumità dei passeggeri. 

Sul canale Youtube di SMA  - https://www.youtube.com/user/attenuatoriurtoSMA - è possibile visualizzare diversi crash test con impatto laterale del veicolo.

Ad esempio di questi, è qui proposto l'impatto laterale dell'attenuatore 110P.

https://www.youtube.com/watch?v=8HQS62nl-T0 

Il codice TC 4.3.110 (nel video) indica il tipo di crash test che viene effettuato secondo normativa UNI EN 1317-3 ( Per saperne di più, si consiglia di consultare il documento della UNI EN 1317).

In sintesi: 

  • TC =  indica che si tratta di una prova per attenuatore d'urto;
  • 4 = indica l'avvicinamento del veicolo al dispositivo. In questo caso, si tratta di impatto angolato a 15°;
  • 3 = indica la tipologia di massa del veicolo. In questo caso, il 3 si riferisce a un veicolo con massa pari a 1500 Kg;
  • 110 = indica la velocità di impatto in Km/h.